Carta forno, alluminio, pellicola e sacchetti: come utilizzarli correttamente

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

In cucina i fogli di alluminio, la carta forno, la pellicola e i sacchetti sono utilizzati spesso e sono strumenti molto utili che impediscono ai cibi di ossidarsi e ne conservano gli aromi. Il loro impiego deve essere, però, consapevole in quanto potrebbero comportare rischi per la nostra salute. Occorre, quindi, usarli con grande accortezza, evitando di avvolgervi cibi che potrebbero contaminarsi.

La carta di alluminio. Regge le alte temperature ed è un’ottima barriera contro luce, aria, umidità e batteri. Viene impiegata soprattutto per la cottura al cartoccio, per avvolgere cibi e conservarli in frigo o in congelatore. Se l’alluminio viene a contatto con cibi acidi c’è, però, il rischio che questi vengano contaminati con alcune particelle di metallo. E’ bene evitare l’utilizzo con pomodori, limoni, arance, cipolle, ciliegie, aceto, sale.

Carta forno. Ha proprietà antiaderenti per cui è perfetta per la cottura in forno senza l’utilizzo di olio e burro. Resiste al vapore, può essere bagnata e riutilizzata. E’ importante leggere le etichette perché non tutte sono sicure.

Pellicola trasparente. Ha la caratteristica di aderire perfettamente ai cibi e impedisce all’aria di entrare. È impiegata per la conservazione dei cibi in frigorifero o in freezer, in quanto fa in modo che i vari alimenti non si scambino sapori e gusti tra loro e non lascino traccia del proprio odore. La pellicola trasparente per di più protegge bene il cibo dall’attacco di muffe e batteri. Non va utilizzata con i cibi grassi che, a contatto con la pellicola, potrebbero reagire e rilasciare minuscole particelle di plastica. E’ importante leggere sulla confezione che sia in polietilene, Pe, non dannosa per la salute rispetto al Pvc.

Sacchetti di plastica. Sono utili per conservare e per congelare gli alimenti. Non tutti i sacchetti sono adatti a contenere alimenti e, quindi, essere sicuri per la salute, per cui leggere sempre le indicazioni sulla confezione.

Share