Cellulite, cause e rimedi

cell 2

La cellulite, la peggior nemica di noi donne! Ora che l’estate è alle porte iniziamo a guardarci allo specchio e a notare quegli inestetismi che durante l’inverno, sotto calze e pantaloni, neanche ricordiamo di avere!

La cellulite colpisce soprattutto le donne, magre e meno magre, quindi non è legata al sovrappeso ma all’accumulo di tessuto adiposo e alla ritenzione di liquidi. Il tessuto connetivo fibroso che si forma ostacola gli scambi nutritivi nei tessuti e interessa il microcircolo della massa adiposa. La cellulite compare soprattutto sulle cosce, sui glutei, sulle braccia, alla base del collo e sul seno. Alla palpazione, tra le dita, si nota inizialmente la caratteristica “buccia d’arancia” e, negli stadi più avanzati, la cute si indurisce, appare rossastra ed è fredda, segno di insufficienza circolatoria.

Le cause sono molteplici: razza e familiarità, assunzioni di particolari sostanze, gravidanza, menopausa, ma ad aggravare la situazione è il cattivo stile di vita.

L’alimentazione e lo sport sono le cose fondamentali per tenete sotto controllo la cellulite. La prima cosa da fare, infatti,  è avere un’alimentazione corretta e non eccedere con le calorie. Se si ha una vita sedentaria il bisogno di calorie è inferiore rispetto a chi fa attività fisica: alimentazione e sport vanno, quindi, a braccetto. Per attività fisica non si intende andare in palestra  due ore a settimana e fare spinning pedalando come matte. L’ideale sarebbe fare anche 30 minuti al giorno di camminata veloce, ciclismo o step, in modo da migliorare la circolazione periferica, il principale fattore di rischio della cellulite. Per quanto riguarda la dieta, deve essere ricca di vegetali e fibre, bisogna evitare i cibi ricchi di grassi, gli alcolici, il caffè, il sale. Bere almeno un litro e mezzo di acqua, invece, fa bene perché aiuta ad eliminare le sostanze tossiche e di rifiuto.

Il riposo fa bene, è importante dormire almeno 8 ore al giorno e anche ridurre lo stress: la cellulite risente, infatti, dei livelli di stress. Anche il fumo è controindicato.

Per quanto riguarda i cosmetici questi possono solo modificare l’aspetto e mantenere in buono stato ma non curare. Alcuni ingredienti contenuti in questi prodotti  agiscono sull’adiposità localizzata e proteggono i vasi riducendo la possibilità di formazione di edemi o, ancora, levigano la pelle.

Quando, invece, si vuole ricorrere a trattamenti medici allora si può parlare di mesoterapia, tecnica che consiste nell’eliminazione del ristagno di liquidi nei tessuti sottocutanei attraverso l’uso di aghi che iniettano farmaci nella pelle, tonificando e elasticizzando la pelle, o la micro terapia, tecnica simile che però usa aghi più piccoli che non penetrano in profondità. Esiste anche il linfodrenaggio, una particolare tecnica di massaggio che favorisce il drenaggio dei liquidi linfatici dai tessuti.

Ed infine perché non provare con qualche tisana drenante e diuretica, basta andare in erboristeria e la tisana è fatta!

Share