Zanzare: perchè pungono proprio te?

zanz

Ti sei mai chiesto perchè le zanzare pungono proprio te? Io si, l’ho fatto e finalmente ho una spiegazione. Il motivo sta nel fatto che questi fastidiosi insetti che fanno capolino nelle sere, e non solo, d’estate hanno delle preferenze. Sono le zanzare femmina ad attaccare perchè con il sangue riescono a trovare il nutrimento necessario per deporre uova sane e robuste. Cercano una zona dove la pelle ricopre un vaso sanguigno, applicano la proboscide, iniettano un goccio di saliva mista ad una sostanza anticoagulanti, che provoca prurito, incidono la pelle e succhiano il sangue. Con una serie di accorgimenti, però, si può essere meno appettibili!

Il respiro.
Le zanzare sono atratte in primo luogo dall’anidride carbonica che emettiamo durante il respiro: per questo una persone in sovrappeso, che ha un maggiore scambio ossigeno/anidride carbonica, è più appetitosa rispetto ad un bambino.

Il gruppo sanguigno.
Secondo uno studio pare che le zanzare preferiscano il gruppo “O” rispetto a quello quello “B” e ancora di più rispetto a quello “A”. Prima di mordere la zanzara riesce ad indentificare una sostanza che emettiamo e sceglie di conseguenza.

Amano la birra.
Secondo una ricerca si appoggiano e si soffermano più facilmente su chi ha bevuto birra. Meglio evitare di bere e tenersi lontani da chi lo fa!

I batteri della pelle.
Sono attratti soprattutto da quelli che si trovano sui piedi e sulle caviglie ed anche dall’odore. Quindi conviene lavarli e profumarli bene o coprirli con calzini.

Donne incinte.
Le donne incinte producono più diossido di carbonio in uno stadio di gravidanza avanzata, producono più calore e la sudorazione aumenta: questo attirerebbe le zanzare.

Il tipo sportivo.
Sia il diossido di carbonio, che il sudore emesso e l’acido lattico prodotto mentre si corre o si fa ginnastica invitano a pranzo le zanzare. Meglio stare fermi a riposo!

Preferiscono il nero.
E si, sono attratte dal nero e dai colori scuri. Allora è preferibile scegliere colori chiari!

Ormoni e colesterolo.
Pare che anche gli ormoni facciano la loro parte perchè questi fastidiosi insetti sono attratti da alte concentrazioni di colesterolo e steroidi.

I geni.
I geni influiscono sul metabolismo, sulla maggiore o minore produzione di sudore, che può anche non contenere sostanze repellenti che servono a tenere lontane le zanzare.

Infine ricordatevi sempre di usare un buon repellente, zampironi e tante candele di citronella!

Share