Legionella: cos’è

leg

Avrete sicuramente sentito parlare nei giorni scorsi della presenza del batterio della Legionella alla corte d’Appello di Roma. In realtà leggevo che proprio qualche settimana fa ci sono stati casi di polmonite da Legionella in provincia di Milano che ha colpito persone anziane. Non bisogna, però, farsi prendere dal panico perchè questo batterio non si trasmette da persona a persona ed è, inoltre, comunemente presente negli ambienti senza fare danni.

Cos’è.
La legionellosi è una infezione causata da batteri del genere Legionella che, insieme ad altri batteri, è la seconda causa di polmonite (Malattia del Legionari) nel nostro paese dopo lo pneumococco. I soggetti più a rischio sono le persone più anziane, che hanno difese immunitarie meno efficienti, e coloro che hanno patologie croniche polmonari, tumori, diabete, malattie cardiache. In soggetti forti e sani comporta, invece, solo febbre e leggero malassere (Febbre di Pontiac). Nel 1976 ad un raduno di legionari americani a Philadelphia si ebbe una epidemia di polmonite tra i partecipanti: da qui il batterio, che causò la malattia, fu chiamato Legionella.

Sintomi e diagnosi.
I sitomi della Malattia dei Legionari sono: febbere, raffreddore, tosse, polmonite, mal di testa, dolori muscolari, difficoltà respiratorie.
I sintomi della Febbre di Pontiac sono: febbre, brividi, mal di testa, malessere generale.
L’unico modo per sapere se si tratti di legionellosi è fare una serie di test specifici in laboratorio.

Come si trasmette.
Il contagio non avviene per contatto diretto ma inalando l’acqua contaminata sottoforma di “aerosol”  generata da rubinetti, docce, impianti di condizionamento: è quindi respirando il vapore acqueo contenente il batterio che si rischia di ammalarsi. La Legionella è comunemente presente nell’ambiente ma può causare la malattia solo se l’acqua viene scaldata e poi vaporizzata. Non c’è, dunque,  pericoloso bere l’acqua o usarla per cucinare, perchè il batterio viene ucciso dalle alte temperature.

Cura.
La terapia raccomandata è quella antibiotica (macrolidi, fluorochinolonici). Per le persone anziane e con malattie croniche è necessario il ricovero in ospedale. La Febbre di Pontiac non richiede trattamenti specifici.

Consigli.
In casa è utile: pulire a fondo docce e rubinetti, evitando il ristagno di acqua; eseguire una corretta manutenzione degli impianti idrici dei condomini; pulire a fondi i filtri dei condizinatori.

Share