Come pulire i giocattoli

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Avendo un bambino di tre anni ho la casa sommersa di giocattoli. Ovviamente sono sempre a terra e quando era più piccolo spesso finivano anche in bocca!
Fortunatamente di peluche, che sono quelli in cui si accumula più polvere, ne ha pochi. Un paio di volte l’anno bisogna, però, lavarli.
Prima di tutto è sempre bene leggere le etichette. Se possono andare in lavatrice allora impostate un programma per delicati, una temperatura non superiore ai 30°, usate un detersivo neutro e l’ammorbidente.
Se non possono andare in lavatrice invece metteteli in un recipiente con acqua tiepida, un pò di detergente (anche uno shampoo va benissimo) e una goccia di aceto, lasciateli in ammollo per un quarto d’ora e poi sciacquate abbondantemente.
È meglio lavarli in una giornata non umida, sarebbe perfetta una ventosa, in modo che possano asciugarsi bene, e non esponeteli mai al sole diretto, potrebbero scolorirsi.
I giochi solidi, invece, possono essere lavati con acqua e disinfettante, tipo amuchina, soprattutto per i giochi dei più piccini.
Se contengono meccanismi delicati, basta mettere del bicarbonato su una spugnetta e passarla sulla superficie. Nel caso vogliate disinfettare più a fondo potete usare un panno imbevuto di alcool etilico, ma questo solo con i giochi dei più grandi.
Per i giochi resistenti e che hanno bisogno di una pulizia più approfondita, va benissimo la lavastoviglie, usciranno splendenti!
Vi consiglio, poi, ogni volta che i vostri pargoli hanno finito di giocare, di riporre i giochi nelle scatole di plastica in modo da evitare che si accumuli troppa polvere.

Share